Effettuato un sondaggio in Andalusia per scoprire in quale misura gli andalusi riciclano e se conoscono i RAEE
Sondaggio in Andalusia Sondaggio in Andalusia, provenienza dei partecipanti

Nel contesto del progetto LIFE WEEE, è stato effettuato un sondaggio in Andalusia su un campione di 956 soggetti al fine di scoprire in quale misura gli andalusi riciclano e se sono a conoscenza dell'esistenza di rifiuti elettrici e apparecchiature elettroniche (RAEE).

Le indagini hanno dimostrato che i RAEE non sono un argomento familiare per la maggior parte degli andalusi, principalmente a causa delle scarse informazioni fornite dalle autorità e dai distributori. Gli andalusi non hanno familiarità né con il significato della sigla RAEE, né della relativa legislazione e neppure dell'esistenza di punti di raccolta. Tuttavia, c'è un desiderio generale di cambiare queste percezioni, poiché reagiscono in modo abbastanza positivo all’idea di creare siti web o app per smartphone contenenti informazioni sui punti di raccolta e di riciclaggio.

Osservando i dati, Almería è la provincia andalusa in cui le persone sono più consapevoli (2,95/5) dell’importanza del riciclaggio e dello smaltimento dei RAEE in modo responsabile. Dall'altra parte, il più basso dei tassi di consapevolezza è stato registrato nella provincia di Cadice (1,82/5). Per età, le persone tra i 45 ei 55 anni le più sensibili sull'importanza del riciclaggio (2,79/5). Tuttavia, le persone sotto i 25 anni sorprendentemente arrivano subito dopo (2,72 / 5), quindi ci sono motivi per sperare che le cose cambino positivamente nel futuro.
Attualmente, i numeri della raccolta dei RAEE in Andalusia (4,3 kg/anno) sono ancora lontani dal raggiungere gli obiettivi fissati dall'UE (12 kg/anno) e in ritardo rispetto ai tassi registrati in altre regioni come la Toscana (5,6 kg/anno).

Tuttavia, i risultati mostrano che gli andalusi sono disposti a collaborare e contribuire a cambiare le cose. Un tale atteggiamento positivo, insieme alla cooperazione e allo scambio di buone pratiche con altre regioni europee, avrà indubbiamente un impatto significativo sul riciclaggio dei RAEE in futuro.