Una normativa specifica per affrontare il problema dei RAEE

Per affrontare i problemi specifici legati ai rifiuti di apparecchi elettrici ed elettronici, l’UE ha sviluppato una legislazione specifica in materia di RAEE. La prima direttiva RAEE (2002/96/CE) è entrata in vigore nel febbraio 2003. La direttiva prevedeva la creazione di regimi di raccolta nei quali i consumatori restituiscono gratuitamente i loro RAEE. Questi programmi intendevano aumentare il riutilizzo e il riciclaggio dei RAEE. Nel dicembre 2008 la Commissione europea ha proposto di rivedere la direttiva per affrontare la crescita di questo flusso di rifiuti. La nuova direttiva RAEE (2012/19/EU) è entrata in vigore il 14 febbraio 2014.