Obiettivo principale del progetto Life Weee è massimizzare la raccolta proveniente dai consumatori finali
Per i Cittadini

Portate abitualmente in negozio il piccolo elettrodomestico rotto quando andate a comprare quello nuovo? Siete mai stati alla stazione di raccolta più vicina? Probabilmente no, e forse non sapete neppure dove si trova. Eppure i cittadini hanno un ruolo importante nella gestione dei RAEE: sono tenuti a separare i RAEE dagli altri rifiuti, a non togliere e/o smontare parte delle apparecchiature e non manometterle e infine a conferire questi rifiuti alla distribuzione o in alternativa, conferirli al Centro comunale di raccolta o al servizio su chiamata attivato dal Comune. Putroppo esiste un deficit di informazione per i consumatori, molti dei quali dimostrano di non conoscere la normativa né sanno cosa sia una stazione di raccolta e ricorrono a cattive pratiche nello smaltimento dei RAEE. Molti problemi relativi alla gestione dei RAEE sono dovuti alla mancanza di conoscenza e occorre, quindi, da un lato far crescere la consapevolezza del danno ambientale ed economico che deriva dallo smaltimento improprio dei RAEE, dall'altro dare informazioni utili, chiare e immediatamente fruibili per mettere chiunque nelle condizioni di fare del proprio meglio.

Una campagna di sensibilizzazione per la promozione della raccolta di RAEE informerà sugli obblighi dello smaltimento responsabile e aumenterà la consapevolezza sui pericoli dei rifiuti elettronici per l'ambiente e la salute. L'obiettivo a lungo termine della campagna è il cambiamento nel comportamento dei cittadini per quanto riguarda lo smaltimento dei RAEE, al fine di raggiungere gli obiettivi di raccolta definiti nella direttiva 2012/19 / UE in Toscana e in Andalusia, per poi ampliarla a livello nazionale in Italia.